Come liberare spazio di archiviazione su iPhone senza eliminare app o fotografie

Se stai esaurendo lo spazio di archiviazione di iPhone , non devi eliminare definitivamente le tue preziose immagini o i dati delle app. Ecco come spremere più spazio da utilizzare all’interno di iOS.

È un evento frequente per i possessori di iPhone che hanno smartphone di capacità inferiore, combattendo la battaglia costante per avere abbastanza spazio di archiviazione disponibile per i propri dati o per installare una nuova app. Anche se ora non è un problema come qualche anno fa, grazie a un migliore accesso ai servizi di archiviazione cloud e alle opzioni di capacità generalmente maggiori, è ancora un problema per alcuni utenti.

Ciò è particolarmente vero per quelli con modelli di iPhone più vecchi, tramandati mentre altri membri della famiglia aggiornano i loro a versioni più recenti. Non puoi scegliere la quantità di spazio di archiviazione con cui giocare, quindi devi lavorare con ciò che hai.

Parte del problema è che non tutti vogliono eliminare le proprie fotografie o video, poiché non vogliono perdere nessuno dei loro preziosi ricordi. Allo stesso modo, non tutti vogliono eliminare app dal proprio dispositivo solo per liberare spazio per installarne un altro.

Quindi, come puoi ottenere più spazio senza eliminare definitivamente app o contenuti multimediali?

Quanto ti è rimasto?

Se vuoi vedere un riepilogo dei tuoi problemi di archiviazione, puoi farlo sul tuo iPhone in un modo abbastanza semplice. In Impostazioni, se selezioni Generali e poi Archiviazione iPhone, vedrai un numero che mostra la quantità di spazio di archiviazione esaurita.

Sotto c’è una barra che mostra la quantità di spazio di archiviazione utilizzata in vari modi, suddivisa in alcune categorie: App, Media, iOS , Foto e Dati di sistema. Non è una grande quantità di dettagli, ma ti dà un’idea generale se sei sovraccarico di app o se è qualcos’altro che consuma spazio.

Il sistema operativo fornirà anche più consigli su cosa fare, come scaricare le app inutilizzate, di cui parleremo più avanti.

Se desideri una ripartizione più accurata dello spazio di archiviazione del tuo dispositivo, puoi ottenerlo collegandolo al tuo Mac e aprendo Finder, o in Windows, visualizzando l’iPhone in iTunes.

Collega l’iPhone a un Mac per ottenere cifre più precise per le categorie di archiviazione.

Una barra simile nella parte inferiore dello schermo mostra una ripartizione generalizzata di ciò che è nella tua memoria, con maggiori dettagli disponibili quando passi il mouse su ciascuna sezione. Ancora più importante, ti dice esattamente quanto spazio di archiviazione viene consumato da ciascuna categoria.

Foto e iCloud

Se la connettività Internet non è un problema, approfittarne per risolvere il tuo problema con la foto potrebbe essere un modo per risolvere il problema.

Per cominciare, c’è iCloud di Apple , che ti offre 5 GB di spazio di archiviazione gratuitamente. Anche se un po ‘piccolo, questo potrebbe essere usato per contenere alcune fotografie, ma potresti prendere in considerazione l’idea di ottenerne di più e le opzioni di Apple hanno un costo abbastanza ragionevole.

Da solo, iCloud+ costa € 0,99 al mese per 50 GB, salendo a e € 2,99 per 200 GB e € 9,99 per 2 TB. Se fai parte di un gruppo Famiglia, è più giustificabile pagare per lo spazio di archiviazione in quanto puoi condividerlo con altri utenti.

Se paghi per altri abbonamenti Apple, come Apple Music o Apple TV+ , prendi in considerazione l’acquisto di Apple One, in quanto potresti risparmiare un po’ di denaro e guadagnare spazio di archiviazione nel cloud. Il piano individuale, che costa € 14,95, include 50 GB di iCloud come parte del pacchetto, mentre l’opzione Famiglia da € 19,95 ha 200 GB di iCloud e Premier a € 29,95 porta lo spazio di archiviazione a € 9,99.

C’è anche la possibilità di cercare altri servizi di archiviazione cloud, che possono fornire spazio di archiviazione gratuito per le immagini, come la franchigia di 15 GB di Google Foto. Se sei un abbonato Amazon Prime, puoi anche approfittare dell’offerta di archiviazione di foto illimitata di Amazon Photos.

Data l’integrazione con l’ecosistema Apple, iCloud è probabilmente l’opzione migliore, ma il tuo chilometraggio può variare.

Se desideri archiviare le tue foto su iCloud, puoi impostare Foto per farlo all’interno di iOS. L’utilizzo di Foto di iCloud aiuta in altri modi oltre al semplice spazio di archiviazione, ad esempio consentendo la visualizzazione della tua raccolta di immagini e video su altri dispositivi collegati allo stesso ID Apple.

Ci sono due impostazioni da abilitare qui.

Come impostare le foto da salvare su iCloud su iPhone e ottimizzare lo spazio di archiviazione

  • Apri Impostazioni.
  • Scorri verso il basso e tocca Foto.
  • Tocca l’interruttore accanto a Foto di iCloud in modo che sia attivo.
  • Tocca Ottimizza spazio di archiviazione iPhone per selezionarlo.

Abilitando queste due impostazioni, il tuo iPhone caricherà automaticamente le tue immagini su iCloud, purché tu abbia spazio di archiviazione sufficiente.

L’opzione Ottimizza è una funzione in cui sostituirà le immagini a piena risoluzione sul tuo dispositivo con versioni più piccole che funzionano meglio con il tuo iPhone. Gli originali a piena risoluzione sono al sicuro su iCloud e possono essere riscaricati in qualsiasi momento.

App e scaricamento

Se il problema è costituito da troppe app, la risposta ovvia è eliminarle dal dispositivo. Tuttavia, ciò potrebbe eliminare tutti i dati associati ad esso. Non creati file salvati di proposito dall’utente, ma cose come le cache.

Potrebbe non sembrare un problema, ma dato che puoi scaricare nuovamente le app acquistate dall’App Store in un secondo momento, potrebbe esserlo. I dati eliminati potrebbero includere cose come file di salvataggio per i giochi o impostazioni che potresti aver configurato o dati più importanti che potresti aver inserito nell’app.

C’è un modo meno distruttivo, chiamato “Rimuovi App Inutilizzate”. Anziché eliminare tutto ciò che riguarda un’app, l’offload eliminerà l’app stessa, ma conserverà tutti i dati specifici dell’utente.

Oltre a rendere più veloce il ritorno al punto in cui ti trovavi, semplifica anche il nuovo download dell’app, poiché l’icona rimane ancora nella schermata principale. Tocca semplicemente l’icona di un’app scaricata e verrà scaricata e installata nuovamente.

Puoi scaricare manualmente le app da iOS, soprattutto se sai di cosa sbarazzarti, ma puoi sempre lasciarlo al giudizio di iOS.


Puoi impostare iOS per disinstallare le app inutilizzate se necessario, ma puoi farlo anche manualmente.

L’abilitazione dell’opzione automatica non significa che le app verranno eliminate immediatamente, poiché iOS lo farà solo se ha una capacità ridotta. Funzionerà anche in base alle app che non usi, con le app meno utilizzate che vengono scaricate per prime.

Come abilitare “Rimuovi App Inutilizzate” in iOS

  • Apri Impostazioni.
  • Tocca Generale.
  • Tocca Memoria iPhone.
  • Accanto a Rimuovi App Inutilizzate, tocca Abilita.

L’opzione mostrerà anche una stima della quantità di spazio di archiviazione che potresti recuperare immediatamente, con app che iOS ritiene sottoutilizzate ed eliminabili.

Come disinstallare manualmente le app in iOS

  • Apri Impostazioni.
  • Tocca Generale.
  • Tocca Memoria iPhone.
  • Tocca un’app da rimuovere.
  • Tocca Elimina app.
  • Tocca Elimina app per confermare.

Podcast gonfio

Se sei un appassionato ascoltatore di podcast, spettatore di film o consumatore di qualche forma di media che può essere scaricata e goduta sul tuo iPhone, potresti voler dare un’occhiata alle impostazioni delle tue app. Ci sono buone probabilità che gigabyte di dati vengano utilizzati dai podcast che hai ascoltato ma che non hai ancora eliminato, o qualcosa di simile.

In alcuni casi, ci sono impostazioni per eliminare automaticamente i media dopo che sono stati guardati o ascoltati. Ciò è particolarmente vero per l’app Podcast in iOS.

 

Puoi impostare Podcast per scaricare meno episodi e per eliminarli dopo l’ascolto.

Per cominciare, potresti semplicemente scaricare troppi podcast per poterli consumare adeguatamente. Questo può certamente essere il caso se segui più podcast settimanali, poiché puoi facilmente creare un backlog.

Nella sezione Libreria dell’app, puoi selezionare uno spettacolo per visualizzare la tua playlist. Se quindi tocchi i tre punti e poi Impostazioni, puoi modificare le impostazioni per quel particolare podcast.

Ad esempio, puoi limitare i download ai pochi più recenti o solo a quelli pubblicati nelle ultime due settimane o nell’ultimo mese. La modifica di questo fondamentalmente altera il numero di episodi disponibili per te alla volta e l’impostazione ideale dipenderà dal rilascio e dalla velocità di ascolto.

In fondo c’è una funzione molto utile, intitolata “Rimuovi download riprodotti”. Come suggerisce il nome, dirà a Podcasts di eliminare l’episodio se ha finito di essere ascoltato da te 24 ore dopo il completamento.

Questa opzione è probabilmente la migliore da abilitare comunque, a meno che non ci siano episodi che desideri conservare e riascoltare.

Inoltre, ricorda che puoi anche eliminare i singoli episodi manualmente e impostare specifici programmi di podcast in modo che non vengano scaricati automaticamente, se desideri esercitare un maggiore controllo su quali episodi ascoltare.

Media scaricati

Mentre i download di podcast possono essere facilmente un problema per gli utenti, altre app pesanti possono offrire lo stesso tipo di problema. Questo è spesso il caso delle app video che consentono il download temporaneo di contenuti, come Netflix.

Puoi gestire questo tipo di contenuto all’interno di ogni app, ma alcune ti consentono di eliminare i file multimediali all’interno delle Impostazioni. Dopo essere passati alla sezione Archiviazione iPhone e aver selezionato l’app, potrebbe esserci una sezione in basso per i contenuti “Scaricati”, completa di un elenco di tutti gli elementi scaricati.

Non solo puoi eliminare i file multimediali dalle app pertinenti, ma a volte puoi anche farlo dalle Impostazioni.

Per eliminarli, fai scorrere il file dal lato destro oppure esegui un breve swipe e quindi tocca Elimina.

Farlo all’interno delle Impostazioni potrebbe essere più semplice che andare a ciascuna app a turno, poiché puoi vedere le dimensioni di ciascuna app all’interno del menu, dandoti un’idea di quali potrebbero avere file eliminabili.

C’è anche una notifica da iOS che potrebbe eliminare automaticamente i file se lo spazio di archiviazione è insufficiente. Questo lo rende meno preoccupante per gli utenti, ma un controllo occasionale per sfoltire la raccolta non è una cattiva idea.

Messaggi

I conversatori e coloro che si scambiano fotografie e video in iMessage potrebbero scoprire che le loro discussioni approfondite potrebbero aumentare il consumo di spazio di archiviazione. Il testo da solo non è un contributo enorme, ma anni di archivi potrebbero eventualmente consumare gigabyte, a seconda della verbosità.

Esistono alcuni modi per risolvere il problema, a partire dal limitare il numero di messaggi archiviati sul dispositivo.

Se sei un texter pesante, imposta iMessage per mantenere meno di un archivio.

Come modificare la cronologia dei messaggi in iMessage

  • Apri Impostazioni.
  • Scorri verso il basso e tocca Messaggi.
  • Tocca Conserva messaggi.
  • Scegli tra Per sempre, 1 anno o 30 giorni.

Ovviamente, minore è la durata, minore sarà il tempo di conservazione dei messaggi e quindi consumerà meno spazio.

Un secondo modo che può essere più utile è abilitare iCloud per i messaggi. Ciò comporta che iCloud ottenga una copia delle tue conversazioni iMessage, che possono essere archiviate e condivise anche con altri dispositivi utilizzando lo stesso ID Apple.

Come abilitare iCloud per i messaggi su iOS

  • Apri Impostazioni.
  • Tocca il tuo nome.
  • Tocca iCloud.
  • Attiva l’interruttore accanto a Messaggi.

Dopo che iCloud ha conservato tutti i tuoi messaggi, inizierà automaticamente a eliminare l’archivio dei messaggi sul dispositivo per fare spazio se ritiene che l’iPhone abbia poco spazio di archiviazione disponibile. Potrai comunque accedere ai messaggi precedenti nella cronologia delle conversazioni, ma verranno scaricati nuovamente da iCloud.

Safari può espandersi

Proprio come potresti trovare con i browser desktop, è possibile che i file Internet temporanei possano riempire la tua cache e, a loro volta, occupare preziosa capacità di archiviazione. Mentre Safari di solito è abbastanza bravo a gestire quei dati, potrebbe valere la pena occasionalmente svuotare completamente la cache e ricominciare da zero.

La cancellazione della cronologia e dei dati dei siti Web in Safari può essere d’aiuto, ma influisce su tutti i dispositivi collegati all’ID Apple, quindi procedi con attenzione.

Come svuotare la cache di Safari su iOS

  • Apri Impostazioni.
  • Tocca Safari.
  • Tocca Cancella cronologia e dati del sito web.
  • Tocca Cancella cronologia e dati per confermare.

Prima di completare l’azione, l’utente viene avvisato che rimuoverà “cronologia, cookie e altri dati di navigazione”. Inoltre, l’azione si applicherà anche a tutti i dispositivi registrati con lo stesso ID Apple, quindi potresti non volerlo fare se hai altro hardware che non vuoi cancellare.

ULTIME NEWS